La Fotoepilazione

epilazione_luce_pulsataLa luce pulsata IPL (Intense Pulsed Light) è una tecnica indirizzata al trattamento degli inestetismi connessi alla pelle in particolare il trattamento di fotoepilazione progressivamente definitiva.

Il sistema IPL Flashwave Active trae origine dal­l'espe­rienza tec­nologica del laser e, per le sue caratteri­sti­che, è diventato il metodo oggi più efficace ed utilizzato, ma a diffe­renza del laser emette flash di luce policromatica non collimata con lunghezze d’onda comprese fra 520 e 980 nm. Ri­spetto al laser, la luce pul­sata  consente di trattare con maggiore sicu­rezza aree più ampie del corpo e colpire le zone da trat­tare senza recare danno al tessuto adia­cente.

La luce pulsata agisce direttamente sulla matrice del bulbo pilifero, arrestando la ri­crescita del pelo, senza intaccare il tessuto cutaneo circostante. Il pelo è un elemento dinamico il cui ciclo vitale si sviluppa in tre distinte fasi: ANAGEN in cui il pelo in fase di crescita è collegato alla matrice germi­nativa e alla papilla dermica; CATAGEN, fase involutiva con distacco dalla papilla der­mica e blocco della cre­scita del pelo; TELOGEN fase di riposo, nella quale il pelo cade.

depilazione crescita del pelo

Ciclo vitale del pelo

La fotoepilazione è un processo che sfrutta la fototermolisi selettiva: l’energia lumi­nosa è quasi totalmente assorbita dalla melanina del pelo, che di conseguenza si riscalda; il calore così accumulato viene veicolato alla matrice e alla papilla e il pro­cesso di termocoagulazione ne arresta il ciclo vitale. Considerato che la luce pulsata è efficace solo sulle papille dei peli che si trovano al momento del trattamento in fase ANAGEN perciò il grado di essere ter­mocoagulate, sono necessarie più sedute per ottenere il risul­tato estetico ottimale. I peli sottoposti al trattamento, a se­conda delle singole carat­teristica metaboliche e ormonali, si riducono pro­gressivamente di numero e di dimensione e nell'arco di 6-10 sedute, si assiste alla diminuzione anche oltre l’80% dei follicoli piliferi e un rallen­tamento generale della ricrescita.

Per avere un effetto duraturo è consiglia­bile, una volta raggiunto il risultato voluto, ese­guire successivamente un trattamento di fotoepilazione ogni 6/12 mesi.

Preparazione al trattamento.

Evitare di esporsi ai raggi solari o a lam­pade UVA nelle settimane precedenti e non assumere farmaci foto sensibilizzanti.

Avvertenze post-trattamento. 

Evitare di esporre le parti trattate ai raggi solari o delle lam­pade abbronzanti per una setti­mana.

Top